Descrizione Progetto

Pietro Antonio Locatelli – 6 Sonate a tre Op.V 

1736-2016: sono passati esattamente 280 anni da quando un bergamasco, Pietro Antonio Locatelli, famoso in tutta Europa per il suo talento violinistico, pubblicò le “Sei sonate a tre opera V” per due violini o flauti e basso continuo.
Sono passati 280 anni in cui Locatelli ha avuto il tempo di essere apprezzato, dimenticato, riscoperto. E’ il momento ora di valorizzarlo di nuovo.
Ensemble Locatelli, un gruppo giovanile bergamasco consacrato alla musica antica su strumenti storici, che a Locatelli rende omaggio con il proprio nome, ha inciso questa raccolta, e la presenta al pubblico Sabato 15 ottobre 2016 alle ore 18, nella chiesa di Santa Agata nel Carmine, a Bergamo (città alta).
Oltre a una breve conferenza in cui interverranno Christian Frattima, Thomas Chigioni e Paolo Guerini, verranno eseguite due sonate dal CD e il Gloria di Handel, cantato dal soprano Anastasia Terranova.
Un gruppo di Bergamo presenta al pubblico una raccolta di uno dei figli più illustri di Bergamo, a Bergamo.

Pietro-Antonio-Locatelli-Sei-Sonate-Op-V---copertina

Scarica il  comunicato stampa  della presentazione ufficiale del CD, del 15 ottobre 2016.
Per maggiori dettagli è possibile consultare la pagina Eventi e News 

Scarica il libretto del CD completo. Note a cura di Christian Frattima e Thomas Chigioni.

Scarica la foto ufficiale dell’Ensemble Locatelli.

Ensemble Pietro Antonio Locatelli - Basilica di Santa Maria Maggiore - Bergamo

L’Ensemble Pietro Antonio Locatelli

Fondato nel 2014 da Thomas Chigioni, Ensemble Locatelli è una realtà unica sul territorio bergamasco: riunisce giovani talenti, accomunati da numerosi anni di esperienze musicali comuni, con l’obiettivo di affrontare il repertorio barocco e classico, strumentale e vocale prestando particolare attenzione alla prassi esecutiva storica, con strumenti originali. Il gruppo è completamente autogestito, e mosso da una grande passione per la ricerca e per la prassi esecutiva storica, e lavora costantemente per rendere fruibile al pubblico odierno pagine di musica dei secoli passati.
Formatisi presso i conservatori di Bergamo, Milano, Como, Parma, Genova, Lugano, Vienna, e la Schola Cantorum di Basilea, i membri della formazione hanno approfondito negli anni lo studio della prassi esecutiva della musica barocca con importanti maestri.
Il nome dell’ensemble è un omaggio al grande compositore e virtuoso bergamasco dell’epoca barocca Pietro Antonio Locatelli, del quale proprio nel 2014 ricorre il 250° anniversario della morte.
Nel 2015 ha intrapreso una tournée in Francia, in seguito alla quale, visto il successo ottenuto, è stato invitato per partecipare a una nuova serie di concerti nell’estate 2016.
Nel 2015 collabora con i licei artistico e musicale di Bergamo in un allestimento in forma scenica di una porzione del “Fairy Queen” di Purcell; sempre nello stesso anno, con il Coro Antiche Armonie (diretto da Giovanni Duci) si esibisce in una produzione che comprende “Membra Jesu Nostri”, capolavoro di Buxtehude.
Nel 2016 Ensemble Locatelli lavora alla produzione del primo disco: è prevista per l’autunno 2016 l’uscita delle “6 trio sonate op.V” di Pietro Antonio Locatelli.
Il gruppo si compone di due tipi di formazioni: una prettamente cameristica, a organico ridotto, per affrontare il repertorio delle trio sonate e delle altre composizioni da camera per piccoli ensembles; e una allargata di una quindicina di elementi, che permetta di affrontare le pagine concertistiche più impegnative e che richiedono più esecutori (concerti grossi e solistici con organico grosso).
Direttore al violoncello dell’Ensemble è Thomas Chigioni.

Jerémié Chigioni – Violino I

Nato a Bergamo nel 1994, si avvicina alla musica fin dalla più tenera età grazie alla forte tradizione musicale presente nella sua famiglia e compie i suoi studi di violino con diversi maestri prima di entrare al Conservatorio di Bergamo, dove ha conseguito la Laurea di Primo Livello in Violino con il massimo dei voti sotto la guida di E. Casazza. Nel 2016 ha ottenuto a pieni voti la Laurea di Secondo Livello in Violino presso il Conservatorio di Cremona con R. Noferini. Ha seguito masterclass con M. Rogliano, F. Manara e C. Mondini ricevendo apprezzamenti dai vari maestri. Ha collaborato in qualità di assistente alle Masterclass di violino tenuta da C. Mondini (2014) e di violino barocco tenuta da E. Casazza (2015).
Fin da piccolo ha suonato in orchestre giovanili e in ensemble cameristici esibendosi in Italia e all’estero anche in veste di solista.
Ha collaborato con l’Orchestra Giovanile di Domodossola, il Teatro G. Donizetti di Bergamo, L’Orchestra del Festival Bergamo-Brescia, l’Orchestra Stabile della Bassa Bergamasca, l’Orchestra Rotariana Rotary Club Milano Ovest, l’Orchestra “Péchés de jeunesse” esibendosi all’Haydn Festival di Eisenstadt, l’Orchestra “I Solisti Laudensi”, l’Orchestra “I Musici del Teatro” di Treviglio.
Con l’associazione “Omaggio al clavicembalo” ha eseguito il ciclo dei concerti di Bach per cembalo con strumenti originali a parti reali a Milano. Nel 2015 si è esibito più volte, in rassegne, teatri ed auditorium importanti, in quintetto nel ruolo di primo violino con il Quintetto in Mi bemolle maggiore Op. 44 di R. Schumann.
Ha eseguito nell̵